Se qualcuno di voi ha fatto un giro in centri commerciali e negozi di elettronica dando uno sguardo alle vetrine (e ai prezzi) se ne sarà sicuramente accorto: lo scarto è sostanziale, un vero e proprio cazzotto in un occhio. Si tratta del costo degli Hard Disk, che, nelle ultime settimane, ha subito un’impennata colossale.

Questo perchè le zone di maggiore produzione dei principali marchi dei suddetti supporti (Western Digital e Toshiba fra i primi, ndr.) sono state recentemente colpite dalla disastrosa alluvione che si è abbattuta sulla Thailandia.

Secondo i primi calcoli la fabbricazione di nuovi HD è prevista entro i primi mesi del prossimo anno. Gli esperti hanno notato una crescita da capogiro dei listini che ha dell’impressionante: i pezzi da 2 Tera sono aumentati dell’80 %, quelli da 1 almeno del 180% (che siano da 2,5 o 3,5 pollici).

Se avete intenzione di prendere un nuovo pc è consigliabile affrettarsi. Nei prossimi tre mesi ci si aspetta un incremento dei costi per niente moderata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi