Usa: raid di Israele sull’Iran? Scatenerebbe la terza guerra mondiale

Gli scenari di un potenziale conflitto tra Israele e Iran sono più che mai infausti, infatti il rischio, abbastanza tangibile, è quello che possa superare i confini mediorientali e quindi allargarsi fino alle proporzioni di una guerra mondiale.  Non si tratta di ipotesi da complottisti, nè tantomeno di fantapolitica perchè è il contenuto di un […]

Siria: in un anno oltre 8000 morti, soprattutto donne e bambini

Il presidente dell’Assemblea generale dell’Onu, Nassir Abdulaziz al-Nasser, ha detto che ormai sono oltre 8000 i morti, soprattutto donne e bambini, in Siria da quando l’anno scorso è scoppiata la rivolta. Al-Nasser ha dichiarato che le “violazioni dei diritti umani sono diffuse e sistematiche” e in questo “la comunità internazionale ha una sua responsabilità“, mentre […]

Afghanistan, talebani: “Vendicheremo i martiri uccisi selvaggiamente dagli invasori”

Il raptus omicida che ha portato ieri un soldato americano ad uccidere deliberatamente 16 civili afgani non resterà privo di conseguenze. Anzi, se ne prevedono di terribili a sentire le reazioni dei talebani alla vicenda. Questi hanno giurato vendetta promettendo di aumentare i loro attacchi contro “i selvaggi americani malati di mente”. Su un sito […]

Militare statunitense preda di raptus omicida: uccide 10 civili

L’occupazione militare, si sa, spesso gioca strani scherzi alla mente e alla psiche di chi vi è coinvolto completamente. Probabilmente questo è il caso del militare statunitense che si è reso protagonista di una folle strage in Afghanistan. Preso da un raptus di follia omicida, il soldato è uscito dalla base militare in cui si […]

In Libia crescono i timori per le armi chimiche

Già da quando era iniziata la rivolta il rappresentante della Libia liberata aveva reso pubblici i timori per il sospetto che le forze di Gheddafi potessero essere in possesso di temibili agenti chimici come il gas nervino o quello mostarda. La tensione è oggi aumentata per via di alcuni documenti (ordini del dipartimento libico per […]

Afghanistan: esplode ordigno, 4 militari italiani feriti

Torna la paura per i nostri soldati che si trovano in Afghanistan. Alle ore 12.19 c’è stata una tremenda esplosione vicino ad Herat causata da uno IED (Improvised Explosive Device). Si tratta di un ordigno realizzato in maniera artigianale. Ad essere colpiti sono quattro dei nostri uomini che fanno parte della Task Force Center, 11esimo […]

Nuovi attacchi israeliani sui manifestanti nel Golan. Più di venti morti e centinaia di feriti

Nuova giornata all’insegna della violenza al confine tra Israele e Siria. Sulle Alture del Golan l’esercito israeliano ha aperto il fuoco su centinaia di manifestanti palestinesi che cercavano di oltrepassare il confine. Le Alture fanno parte dei Territori Occupati strappati da Israele a Damasco nel 1967 durante la Guerra dei Sei Giorni e i soldati […]

Gli Imam Tripoli minacciano Italia e alleati: 1000 per ognuno dei nostri

(ANSA) – TRIPOLI, 14 MAG – ”Mille persone moriranno per ciascuno degli 11 imam uccisi”, secondo il regime di Tripoli, in un raid della Nato ieri a Brega. Questa la minaccia lanciata nei confronti di ”Italia, Francia, Danimarca, Qatar ed Emirati Arabi”, Paesi che fanno parte della coalizione dell’Alleanza Atlantica, da alcuni imam presenti ad […]

Veivoli NATO colpiscono zona residenziale.

(ANSA) – TRIPOLI, 14 MAG – Tra le 16 vittime del raid della Nato ieri a Brega, citta’ della Libia orientale, 11 erano imam. Lo ha detto a Tripoli il portavoce del Governo Moussa Ibrahim condannando duramente le azioni dell’Alleanza Atlantica ed annunciando che i funerali dei dignitari religiosi si svolgeranno oggi. I velivoli della […]

Terrore e massacro, la stessa faccia di Tripoli e Misurata

(ANSA) A Tripoli “regna il terrore”, causato dalla paura per i bombardamenti ma anche “dal giro di vite del regime contro eventuali forme di espressione del dissenso”. Lo riferiscono all’ANSA testimoni che sono riusciti a lasciare la capitale libica. “Stanno tutti a casa per paura, delle bombe o della repressione. Intanto in citta’ inizia a […]

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi