Arrivava questa mattina una telefonata anonima che ha seminato il panico tra gli addetti ai lavori: l’aereoporto di Reggio Calabria, in via precauzionale, ha chiuso i battenti al pubblico per ben dure ore. Causa falso allarme bomba. Niente di vero naturalmente. I vigili del fuoco hanno setacciato da cima a fondo lo scalo con esiti negativi. Subito dopo la direzione ha disposto la regolare riapertura della struttura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi