Giappone: il governo nippolico ha deciso per l’estensione dell’area di evacuazione oltre il raggio di 20km recentemente imposto per l’area circostante la centrale di Fukushima, includendo, quindi, altre nuove città nella ‘no-entry zone’.

A riferirlo è Kyodo news, che precisa ‘la scelta delle autorità è motivata dai timori sugli elevati livelli di radiazioni accumulate’.

Nel frattempo il governo di Tokyo ha approvato una vasta manovra finanziaria da 4 miliardi di Yen (circa 49miliardi di dollari) da destinare alla ricostruzione del paese profondamente provato dal terremoto dello scorso 11 Marzo e dagli eventi conseguenti.

Il prossimo 28 Aprile, il governo di Naoto Kan, presenterà al parlamento un provvedimento con l’auspicio che venga approvato in data antecedente il 2 maggio, sperando nell’appoggio dell’opposizione che attualmente detiene il controllo della Camera Alta.

27 mila sono state le vittime del terremoto, tra morti e dispersi.
1.200 miliardi di yen verranno spesi per progetti pubblici di ricostruzione di strade e ponti.

Matteo Morreale

Unisciti alla discussione

2 commenti

  1. There are certainly a lot of details like that to take into consideration. That is a great point to bring up. I offer the thoughts above as general inspiration but clearly there are questions like the one you bring up where the most important thing will be working in honest good faith. I don?t know if best practices have emerged around things like that, but I am sure that your job is clearly identified as a fair game. Both boys and girls feel the impact of just a moment?s pleasure, for the rest of their lives.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi