L’Università del Meryland, a Baltimora, con l’ultimo trapianto di faccia ha segnato un nuovo record, il più ampio che sia mai stato eseguito, ma soprattutto ha fatto un notevole passo in avanti nel campo medico.


Il paziente, Richard Lee Norris, di 37 anni, era stato coinvolto in una sparatoria avvenuta nel 1997 riportando gravi danni e ferite in tutta la faccia che gli impedivano in parte le comuni funzioni giornaliere. Infatti aveva completamente perso le labbra e il naso, e buona parte delle funzionalità della bocca. Ma ora, grazie al lungo intervento durato quasi 36 ore in cui sono stati coinvolti oltre 150 infermieri, ha ricevuto con successo il trapianto di tessuti facciali, denti, lingua e mandibola. Oltre ad esser stato un successo dal punto di vista ricostruttivo lo è stato anche da un punto di vista estetico con un risultato più che soddisfacente.

Eduardo D. Rodrigez, capo dell’equipe di medici che ha effettuato il trapianto, ha commentato: “Il nostro obiettivo era quello di ripristinare non solo le funzionalità ma anche di creare un aspetto gradevole”

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi