Dopo il blitz del fisco avvenuto a Cortina e poi a Roma, ieri sera, a partire dalle 21, è stato il turno di Milano. Hanno preso parte alle operazioni, con una serie di controlli a tappeto nelle strade dove è più viva la vita mondana della città, sia le squadre dei vigili urbani che quelle degli ispettori delle Agenzie delle entrate. Sono state impiegate per i “controlli a sorpresa” 50 pattuglie, 150 uomini della polizia locale e vari funzionari dell’Inps.

Gli agenti si sono distribuiti nei vari locali e hanno fatto controlli sul rilascio degli scontrini fiscali, sulla regolarità delle licenze, dei certificati antincendio e dei contratti di lavoro. E a quanto pare tutti i gestori sono stati trovati, per ora, in regola. Però bisognerà aspettare perchè i risultati di ieri andranno confrontati con gli incassi dichiarati precedentemente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi