Secondo le stime provvisorie dell’Istat, l’Italia è passata da un tasso dell’inflazione al +1,5% del 2010, ad un ben +2,8% nel 2011. Solo durante il mese di dicembre scorso, l’inflazione è salita del +0,4% su base mensile e del +3,3% su base annua.

L’indice armonizzato dei prezzi, l’Ipca, sale nel 2011 del +2,9% dal +1,6% dell’anno precedente, e nello stesso mese di dicembre, ha segnato una variazione di +0,3% su base mensile e di +3,7% su base annua.

Per tutte e due gli indici si tratta di valori che segnano un massimo dal 2008.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi