FBI vs FileSharing: che cosa sta succedendo? La lista dei portali che danno problemi

0
116
fileserve

 Paura di finire come Megaupload: questo è ciò che provano in questo momenti gli avversari del sito di file sharing. Questa notte si è scatenato il panico, alcuni portali hanno deciso di ritirarsi spontaneamente cercando di fuggire prima che l’FBI li metta in manette, come ad esempio FileSonic.

Al momento su questi sito, difatti, appare la dicitura “All sharing functionality on FileSonic is now disabled. Our service can only be used to upload and retrieve files that you have uploaded personally.

Gli utenti restano così a secco di file visto che questo portale era molto sfruttato. Per quanto riguarda gli altri indirizzi che consentono di uppare e scaricare file, al momento quasi tutti sono raggiungibili, ma lo stesso numero presenta infiniti problemi. Alcuni non consentono di caricare, altri rimuovono il materiale dopo massimo 1 ora dall’immissione. Film, telefilm, applicazioni vengono spazzati via in pochissimo tempo.

Ripetiamo i siti funzionano, ma il materiale è quasi impossibile da  trovare. Ecco alcuni screen dei siti che presentano una maggiore perdita di contenuti:

 

fileserve

FileServe

 

Hotfile

Hotfile

 

Rapidshare

rapidshare

 

uploading

uploading.com

 

zSHARE

zSHARE

Questi sono solo alcuni dei tanti. Non si tratta di casi isolati, trovare i file è molto difficile. Sembra proprio che i portali abbiano deciso di fare una grande pulizia. Il timore sta facendo scappare i siti.

Mediafire, invece, sembra difendersi abbastanza bene, difatti, su questo portale è possibile trovare i file con maggiore facilità.