Dopo Megaupload, ecco gli altri siti nel mirino

0
32

Dopo MegaUpload, finiscono nel mirino tanti altri satelliti di file-hosting da cui gli utenti più appassionati ancora traggono una boccata di ossigeno. Ad uno a uno, le grandi major americane stanno provando a fare fuori tutti gli altri piccoli pesci sparsi sulla rete informatica.

Non ne rimarrà nessuno? Staremo a vedere. Smantellato lo strapotere del colosso, non resta che fare piazza pulita del resto. Una battaglia combattuta sul campo quella della MPAA, oggi più determinata che mai.

Il vicepresidente della Paramount Pictures, Alfred Perry, denuncia a gran voce: “I cyberlocker rogue non sono solo un centro di distribuzione per film e show televisivi rubati. Sia gli utenti che caricano i contenuti che i gestori dei siti possono guadagnare denaro. A mano a mano che il traffico video in Internet cresce, la minaccia proveniente dai rogue cyberlocker che traggono profitto dai contenuti rubati aumenta rapidamente“.

Una piaga, a loro dire, che va assolutamente arginata prima che sia troppo tardi. Ecco perchè siti come Filserve, MediaFire, WUpload, PutLocker e DepositFiles non avranno vita facile.