Attacco Sony: rubati gli inediti di Michael Jackson

0
78

Quante volte avete sentito parlare di attacchi hacker? Nell’anno passato i malintenzionati hanno dato il meglio di sé per sottolineare la totale vulnerabilità di ogni sito. Abbiamo sentito molto spesso della Sony finita inevitabilmente, per troppe volte consecutive, nelle mani dei pirati informatici. I danni economici che ha subito per questi attacchi sono stati immensi, ma questa volta giunge una nuova notizia che lascia stupiti i moltissimi fan di un artista ormai scomparso.

Stiamo parlando del Re del Pop, Michael Jackson. La Sony, sui suoi server possedeva dei brani inediti che rappresentavano le ultime registrazioni mai pubblicate dell’incredibile cantante. La casa ha sborsato la strepitosa cifra 250 milioni di dollari, proprio pochi giorni fa, per ottenere i diritti. Gli hacker, però, le hanno ottenute senza spendere nemmeno un centesimo.

E’ bastato, ancora una volta, collegarsi al server scavalcando i muri di sicurezza che, a quanto pare, sono facili da scavalcare. Fra i brani era presente anche un duetto insieme al cantante Freddie Mercury.

Jackson non è stato l’unica perdita della Sony, ma gli hacker hanno rubato 50.000 files: Foo Fighters, Avril Lavigne, Paul Simon e molti altri.

Sony deve incassare un nuovo colpo che gli sottrarrà oltre 160 milioni di dollari.