Sorpresa Napoli, maxiofferta per Sanchez. Inler resta ad Udine

0
31
inler_sanchez_juve

Qui le cose vanno troppo per le lunghe: la trattativa che sancisce il trasferimento di Gokhan Inler al Napoli si tinge sempre più di giallo. E’ un gioco al rimando di quelli coi fiocchi, una telenovelas che sta stancando un po’ tutti gli appassionati. I supporter azzurri non ne possono più dell’insistente tira e molla: un giorno sembra fatta, l’altro niente affatto.

SANCHEZ –  In attesa di graditi riscontri, il cui termine è fissato per la fine di questa settimana, il patron friulano, Giampaolo Pozzo, rivela una cosa assai sconcertante. Pare che De Laurentiis gli abbia formulato un’offerta notevole per accaparrarsi le prestazioni di Alexis Sanchez. Ecco le dichiarazioni rilasciate dal presidente bianconero ai microfoni di ‘Radio Goal‘ su Kiss Kiss Napoli: “Sanchez al Napoli non è un’ipotesi impossibile. Mi è stata presentata un’offerta importante, ma gli affari, in questi casi, si chiudono in tre. Il ragazzo deve sbollire gli effetti della Coppa America; poi, chiuso questo capitolo, vedremo chi sarà, tra le pretendenti, a restare seriamente in corso“. Non è un mistero che il cileno voglia a tutti i costi la maglia blaugrana, ma finora la proprietà catalana non si è mossa nella giusta direzione. Il club partenopeo potrebbe giocarsi la carta giusta: la qualificazione in Champions dalla porta principale è la chiave di innesto per la costruzione di una grande squadra. Il presidente azzurro vuole investire, e, se davvero il Manchester City disponesse nelle casse napoletane quei 31 mln di euro fissati per la clausola rescissoria di Lavezzi, tutto quadrebbe alla perfezione.

INLER – Il discorso qui è un tantino differente. Lo svizzero non sa decidersi e costringe le due proprietà in bilico. Sembrava che il ragazzo facesse molto mercato intorno, ma la schiera delle pretendenti pare essersi ridotta solo al Napoli. Se entro la fine di questa settimana la questione non trova definizione, l’elvetico resta ad Udine. Pozzo parla chiaro in questo senso: “Perché si concretizzi la cessione di Inler, serve l‘accordo tra le parti. A naso, penso che il centrocampista resti al 95%. Non so dove sia l’inghippo e il presidente del Napoli sa che ci sono calciatori che hanno costi superiori alla media e che vogliono cambiare il loro status economico. Tanto Inler, quanto il suo procuratore sono persone serie; e su De Laurentiis ho già detto: non me la sento di criticarlo. Se entro lunedì non si definisce l’intesa, Gokhan dovrà venire in ritiro con noi“.