Napoli sconfitto ma non scoraggiato: la Champions e vicina

0
47
le2na1

Il Napoli perde al “Via del Mare” di Lecce dopo un finale davvero rovente in un match pieno di rovesciamenti emotivi. All’andata andò bene alla squadra partenopea con un gol durante il recupero di Cavani, adesso va bene ai salentini con un gran colpo di Chevanton quasi al novantesimo. Una partita che gli azzurri avevano prima pareggiato con Mascara e poi tenuto in pugno per lungo tempo. Espulsi Corvia e poi Cavani. La corsa al terzo posto resta aperta con il Napoli che deve conquistare un punto per l’aritmetica certezza di entrare in Champions dalla porta principale.

viadelmare

Entrambe le squadre dovevano fare punti: il Lecce per salvarsi, il Napoli per la certezza del terzo posto. Partita bloccata, poche occasioni e tanta tensione. Primo tiro di Munari, puntata in area sull’esterno della rete. Poi risponde il Napoli con un cross di Dossena, testa di Cavani e Fabiano che salva di schiena. Poi il guardalinee ferma Maggio solo davanti al portiere per un fuorigioco discusso.

Nel secondo tempo succede di tutto. In avvio rigore per il Lecce. Tira Corvia e fa gol: 1-0. Poi Corvia già ammonito si fa espellere per un fallo su Lavezzi. Napoli in superiorità numerica. Entra Mascara al posto di Yebda. E proprio lui paregga al 22′ di testa su cross di Zuniga. Da quel momento il Napoli è padrone. Cavani sfiora il secondo gol di testa. Poi però il Matador già ammonito fa fallo su Oliverae viene espulso. Sembra partita di pareggio ed invece arriva il gol stupendo di Chevanton che colpisce la traversa interna e supera la linea. Finisce 2-1 per il Lecce. Il Napoli guarda avanti, ad un punto dalla Champions principale, quella del terzo posto. La partita della stagione, Napoli-Inter, arriva domenica sera.