Conte furioso con l’arbitro dopo il pari interno con il Genoa

0
141
contedeferimento

Al termine della partita Juventus-Genoa l’allenatore dei bianconeri Antonio Conte sfoga tutta la sua rabbia ai microfoni di sky nei confronti dell’arbitro Guida reo, secondo Conte, di errori arbitrali che hanno negato tre rigori sacrosanti.

Accetto che mi si dica ho sbagliato piuttosto che non me la sono sentita, ha dichiarato il tecnico bianconero, riferendosi al rigore negato per il tocco di mano del genoano Granqvist, giudicato involontario dall’arbitro. Nonostante l’arbitro di porta e il guardalinee avessero segnalato il rigore, Guida ha preferito non assegnare il penalty ammettendo di non aver ritenuto il fallo di mano volontario.

Parole di sconcerto e delusione anche da parte dell’Amministratore Delegato della Juve Beppe Marotta, il quale si domanda il perche’ di 6 arbitri in campo se poi in caso di disaccordo, il primo arbitro non prende affatto in considerazione il parere professionale degli altri artbitri in campo.

L’episodio non vuole giustificare una prestazione non brillante della squadra, ha continuato Marotta, ma negli ultimi mesi abbiamo avuto una serie di azioni di rigore non concesse e spero non ci sia malafede. L’Amministratore Delegato infine conclude ammettendo di essere particolarmente deluso con la designazione piuttosto che con l’arbitro Guida, in quanto credo inopportuno designare un giovane arbitro di Torre Annunziata, provincia di Napoli, ad arbitrare la Juventus, il quale puo’ sentire la pressione e sentirsi in difficoltà. A dare adito alle parole di Marotta spunta un’intervista dell’arbitro Guida rilasciata nel 2010 nel quale aveva confidato di avere un debole per il Napoli e che non pensava di diventare arbitro.

Di parere diverso il tecnico del Genoa il quale respinge le polemiche sull’episodio del 94esimo minuto dichiarando che il giocatore ha toccato la palla inizialmente con la gamba per poi carambolare sulla mano, a riprova dell’involontarieta’ , e ricorda il rigore non assegnato di Vucinic del primo tempo.

Risponde alle polemiche anche il Presidente del Genoa Preziosi: c’e’ un’arroganza unica da parte di Conte mentre un allenatore dovrebbe dare il buon esempio piuttosto che gridare vergogna vergogna. Vorrei ricordare a conte, conclude Preziosi, che la Juventus ha vinto uno scudetto con un gol fantasma di Muntari.