Miti da sfatare – Attrezzo Wolfgang Puck to Twist

0
71
103-addominali-al-rotary

Non riesco a capire come sia possibile che al giorno d’oggi vendano ancora attrezzi del genere.

Questo giocattolo (perché altro non è) mi ricorda delle vecchie macchine che spesso si trovavano nelle palestre.

Questi attrezzi erano finalizzati, secondo gli esperti del settore, alla perdita di grasso sui fianchi, le cosiddette maniglie dell’amore.

Dopo aver notato un aumento del numero, nelle palestre, di persone affette da lombalgie, molti centri decisero di toglierle e le palestre che ne permettono ancora l’utilizzo sono pochissime, per fortuna.

In pratica ogni volta che si effettua una torsione i dischi vertebrali devono sopportare una pressione a fine corsa pari al doppio del proprio peso (immaginate lo stress in quel punto dopo 100 torsioni), alcune macchine permettevano addirittura l’uso di un sovraccarico, ALLUCINANTE.

Ma come si dice, morto un Papa se ne fa un altro e visto che diventa sempre più raro trovare questi “giocattoli” cosa hanno inventato per sostituirli?

Quante volte vi è stato chiesto di eseguire nelle schede le torsioni del busto con il bastone o i piegamenti laterali con i manubri?

Insomma nessuno sa perché un giorno un tizio qualsiasi “decise” che per far dimagrire il girovita bisognava fare questi esercizi, tanto è vero che migliaia di ragazzi si ostinano nel seguirli, ho cercato di farmi dare una spiegazione scientifica da molti colleghi ottenendo soltanto dei “ma io ho sempre fatto cosi”.

Probabilmente è vero, anzi sicuramente, ma la maggior parte degli addetti ai lavori dimenticano un particolare importante, che hanno in corpo ogni tipo di schifezza.

Ricordo che per perdere grasso serve, nient’altro, che una alimentazione controllata e una “regolare attività fisica”.

Ma chissà perché siamo nati per complicarci la vita.

Buon allenamento a tutti.

{qtube vid:=fYyYk2tyGYs}