Paura di una vendetta. Al Qaeda: la sua morte sarà una maledizione che perseguiterà gli americani

0
27
Osama_Bin_Laden_revange

Le parole del presidente degli Stati Uniti Barack Obama echeggiano ancora nell’aria: “Osama Bin Laden è morto. Giustizia è fatta.” Una frase che ha scaturito gioia nel cuore degli americani.

Adesso la conferma arriva anche dall’organizzazione del terrorista più ricercato al mondo. Dopo solo cinque giorni dal bliz che ha portato alla clamorosa uccisione, al Qaeda mediante un comunicato ha evidenziato molto altro oltre il reale decesso del loro leader:

Lo sceicco mujaheddin Osama bin Mohammed bin Laden è stato ucciso dai proiettili del tradimento e dell’apostasia .

In seguito, il gruppo militante, ha espresso i loro obiettivi verso gli Stati Uniti:

Non dobbiamo vergognarci perché gli americani sono riusciti a uccidere Bin Laden: sapranno anche uccidere ciò a cui Osama ha dedicato la sua vita? Confermiamo che il sangue dello sceicco mujaheddin Osama bin Laden non sarà stato versato invano e sarà una maledizione per gli americani e i loro agenti, una maledizione che li perseguiterà dentro e fuori dal loro Paese.

Non solo gli Stati Uniti si allarmano per tali affermazioni, ma anche la Francia poiché viene considerata il prossimo obiettivo subito dopo il centro dell’America. La paura di una violenta vendetta è alta, ma questa volta nessuno si farà trovare impreparato.