Rca Napoli: tariffe ridotte per i cittadini virtuosi

0
59
rca napoli virtuosa

Ieri la giunta comunale di Napoli ha dato il via ai primi due protocolli che prevedono la nascita di una Convenzione tariffaria chiamata Rca Napoli Virtuosa. Scopo: diminuire le tariffe delle Rc Auto a Napoli entro l’estate prossima.
I due accordi sono stati firmati con una compagnia britannica ed una società specializzata in controlli satellitari. La prima è la Admiral Group, che opera in Italia con il marchio ConTe.it, mentre la seconda è la Viasat. Il Comune spera di poter presto sottoscrivere accordi simili anche con altre società per poter dare modo ai cittadini di scegliere tra un’ampia gamma di possibilità.

L’Assessore Marco Esposito, al riguardo, si è detto molto soddisfatto: “Ridurre le tariffe per i cittadini napoletani corretti aiuterà a spezzare il meccanismo diseducativo che vede adesso penalizzati con aumenti e disdette soprattutto i comportamenti regolari e spingerà l’insieme della comunità locale verso un atteggiamento responsabile. Si dimostrerà, insomma, che la correttezza paga”. I lavori del Comune di Napoli, impegnato in questi mesi nell’arduo compito di formulare tariffe e normative atte a far uscire la cittadinanza dal circolo vizioso dei sinistri assicurativi e del ricorso alla consulenza legale, si è avvalso dell’aiuto di Isvap, Ania, Giudici di Pace, forze dell’ordine, rappresentanti dei consumatori, avvocati, broker assicurativi, Cnr. Tutto allo scopo di trovare soluzioni adeguate per i cittadini virtuosi.

Per cittadino virtuoso è da intendersi colui che soddisferà determinati requisiti previsti in Convenzione. Ad esempio, indicheranno virtuosità possedere la residenza presso il Comune di Napoli e appartenere a nuclei familiari in regola con il versamento delle imposte, indipendentemente dall’età; appartenere ad una qualsiasi classe di merito bonus malus a meno che non si sia stati coinvolti in un numero non congruo di sinistri negli ultimi anni, in base a dei parametri che saranno poi precisato nella Convenzione; la disponibilità ad installare sull’auto, senza costi, un dispositivo telematico atto a garantire il servizio di assistenza remota per accelerare i tempi per l’invio di soccorsi, verificare la dinamica dell’incidente e iniziare per tempo la ricerca del mezzo nei casi di furto; la disponibilità dell’assicurato ad impegnarsi a non ricorrere all’assistenza legale o all’arbitrato finché non decorrono i termini indicati nella Convenzione per la proposta di indennizzo.