Napoli: oggi parte la nuova Ztl del centro storico. Tariffe fisse lowcost per i taxi

0
133
ztl napoli

Oggi 13 febbraio scatta la nuova Ztl del centro storico di Napoli: 7 giorni su 7, dalle 7 alle 18, solo i residenti potranno accedere alle zone interessante esibendo, in attesa del rilascio del contrassegno apposito, un documento di identità con la residenza anagrafica e il libretto di circolazione. Anche i ciclomotori e i motoveicoli avranno accesso libero alla zona.

Sono 4 i varchi di accesso del nuovo dispositivo di traffico e sono siti in via del Sole, via Duomo/piazzetta Filangieri, via Santa Sofia e via Miroballo al Pendino. Le auto, dunque, dovranno seguire un percorso esterno alla Ztl per poter raggiungere quelle zone: via Pessina, via Broggia, via Costantinopoli, piazza Cavour, via Foria, via Cirillo, via Carbonara, con ritorno su via Rosaroll, via Poerio, piazza Garibaldi, Corso Umberto, piazza Bovio, via Sanfelice.

L’alternativa è l’utilizzo di automezzi pubblici come il già attivo C55 e il nuovo C57, che entra in circolazione proprio oggi, nonchè i taxi lowcost a tariffa fissa. Infatti, per l’intera giornata e 7 giorni su 7, festivi compresi, sono previsti importi di 6 e 8 euro. Dalla stazione ferroviaria di Piazza Garibaldi e da Piazza Carlo III si potrà andare in una qualsiasi zona compresa nel perimetro della Ztl pagando 6 euro; la stessa tariffa sarà applicata da un punto di partenza che si trova all’interno di quel perimetro per raggiungere una località racchiusa nella prima fascia a contorno della Ztl. Il cliente dovrà richiedere l’applicazione di queste tariffe al conducente del taxi prima dell’inizio della corsa.
Il cliente stesso dovrà ricevere dal tassista una ricevuta con l’ammontare previsto e non dovrà essere avviato il tassametro. Inoltre, nell’importo predefinito sono compresi tutti gli eventuali supplementi che si applicano a tassametro attivo: supplemento per ogni bagaglio, supplemento festivo, supplemento notturno.