Senato, ok al dl ambiente: 211 sì, 29 no

0
37
senato-large

E’ stato approvato oggi in Senato, in maniera definitva con 211 sì, 29 no e 32 astenuti, il decreto legge 2/2012 sull’ambiente. Poichè il testo, che include anche le misure improcrastinabili per lo smaltimento dei rifiuti della Campania, sarebbe scaduto il 26 marzo è stato comunque convertito in legge e senza modifiche nonostante tutti i gruppi politici avessero reclamato per le variazioni apportate alla Camera la settimana scorsa.

Le modifiche che la Commissione Ambiente della Camera aveva prodotto alcuni giorni fa alla versione originale, poi passata in prima lettura al Senato, riguardavano i tempi per la promulgazione del decreto legge interministeriale per fare chiarezza su alcuni aspetti tecnici. Inoltre, un’altra novità che il DL dovrà contemplare sarà la “promozione della riconversione degli impianti esistenti“.

Marco Versari, il presidente di Assobioplastiche (Associazione rappresentante della filiera delle plastiche biodegradabili e compostabili) ha espresso il suo parere dicendo che: “Accogliamo con soddisfazione questo esito, il quale sancisce che la biodegradabilità e compostabilità sono solo quelle conformi alla norma EN 13432, spazzando così il campo da qualsiasi tentativo volto a non rispettare la norma, a non informare adeguatamente i consumatori e a continuare a diffondere modelli ambientalmente non sostenibili”.