Bossi: “ho pianto, piangevano tutti”. Maroni: “iettatori fottetevi tutti”

0
88
bossi Maroni

Ieri Bossi si è dimesso da segretario federale della Lega a causa delle inchieste che coinvolgono l’ex tesoriere del partito Belsito e l’illecito utilizzo dei soldi dei rimborsi elettorali percepiti dal Carroccio. L’ex segretario ha dichiarato che “chi sbaglia paga; ho pianto, piangevano tutti, ma ora sarei d’intralcio: si faccia chiarezza”, mentre Maroni ha sottolineato la necessità di ripartire più forti di prima. Maroni, inoltre, ha definito la giornata di ieri “giornata di passione” e oggi incontrerà Bossi a via Bellerio.

L’ex Ministro ha anche rilasciato un messaggio su Fb in cui ribadisce la voglia di andare avanti e se la prende con gli “iettatori”:  “Per noi giorno della passione e del dolore, ma da oggi si riparte. Lasciate perdere i giornalisti prezzolati e le trasmissioni tv che ci sparano addosso, oggi per noi leghisti è il giorno della passione e del dolore, ma da domani si riparte. No non molliamo mai, chi ci da per morti ci allunga la vita. Iettatori fottetevi tutti, la Grande Lega è tornata più forte di prima. Godiamoci la santa Pasqua e poi ale’, ripartiamo alla grande. Padania Libera”.

Intanto, la guida della Lega è affidata ad un triumvirato composto da Maroni, Calderoli e Manuela Del Lago, ma fino al prossimo autunno.