Amministrative: exploit del M5S e crollo Pdl e Lega

0
63
elezioni-amministrative-2012

Ieri alle 15 si sono chiusi i seggi relativi alle amministrative 2012 che hanno visto coinvolti centinaia di comuni. Tre sono i dati più eclatanti che emergono: innanzitutto l’exploit del Movimento 5 Stelle di Beppe Grillo, poi il netto arretramento di Pdl e Lega, infine l’avanzamento del Pd.

Uno tra tutti è il risultato più importante raggiunto dal M5S: l’elezione di un sindaco in provincia di Vicenza, precisamente a Sarego. “Evento epocale” per Beppe Grillo che ha anche definito il suo movimento come “una nuova forza politica” e non antipolitica. Inoltre, in un suo intervento pubblicato su Youtube, ha dichiarato sconfitta la politica ufficiale, ritenendo liquefatti i partiti tradizionali. Inoltre, a Parma Federico Pizzarotti, sempre del M5S, è giunto al ballottaggio, con oltre il 19% dei voti, con l’esponente del centrosinistra (Pd-Pdci-Idv) Bernazzoli.

Quanto agli altri partiti, la Lega sfonda solo a Verona dove Tosi è stato eletto sindaco al primo turno. Il Pdl ha subito un netto calo e in più comuni è stato superato anche dalla Lega, nonostante gli scandali delle ultime settimane. Tanto che Alfano ha parlato di sconfitta, pur venendo smentito dall’ex premier Berlusconi che ha preferito parlare di “risultati superiori alle aspettative”

Il Pd ha ottenuto risultati migliori e Bersani ha parlato di “nettissimo miglioramento del Pd”. Ciò nonostante il pessimo risultato di Palermo, in cui il candidato Ferrandelli è giunto al Ballottaggio con il rappresentante Idv Orlando, ma ottenendo solo il 17,42% dei voti (contro il 47,45% di Orlando).