Il Ministro Gelmini chiama “tunnel” l’acceleratore di particelle del CERN.

0
346
gelmini-1_thumb

gelmini-1_thumb

Ebbene si, in questo momento di scombussolamento del mondo Fisico, in questo momento di pressioni economiche, lo stato italiano si fa riconoscere per l’ennesima volta con la sua ignoranza.

Con un quantomai ridicolo tentativo di appellarsi qualche merito sui recenti risultati del CERN, sparando qualche cifra (nonostante i tagli alla ricerca), il ministro Gelmini è incappata in un grave errore, forse dettato dalla superficialità più che dall’ignoranza (almeno si spera).

Ecco la nota ufficiale del Ministro dell’istruzione Italiano:
 
(clicca per ingrandire)

“Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l’esperimento, l’Italia ha contribuito con uno stanziamento oggi stimabile intorno ai 45 milioni di euro.”

Tunnel, è così che lo chiama la Gelmini.

Forse scavato, prima della cacciata dal monte Tartaro, dai Titani.

Un tunnel che attraversa tutta l’Italia poi.
Camminiamo sul vuoto. 

Che l’Italia abbia partecipato economicamente solo alle attività di scavo?

Forse c’è un tratto autostradale che segue il cilindro elettromagnetico per poi proseguire fino al Gran Sasso?

Vantarsi dei fondi stanziati ad un progetto di ricerca dal valore mondiale, e chi è a farlo? La stessa persona che ha ridotto all’osso gli stanziamenti alla ricerca e alla cultura.

È con queste dichiarazioni mortificanti e continue che ci stiamo rendendo ridicoli in tutto il mondo, non c’è più pudore, vergogna né dignità in questo paese.

Non vi nascondo che, da Direttore di questo progetto, volevo salutarvi con un Editoriale diverso, volevo tentare di dare un occhio alla situazione attuale più obiettivo, ma quando una giornata così densa dal punto di vista scientifico (a priori dalla validità o meno della tesi) si conclude con la pochezza di queste affermazioni, non posso far altro che sentirmi amareggiato.

Spero perdonerete i toni di questo testo, ma sono certo che comprenderete.

AGGIORNAMENTO

Dato che c’è stata un po’ di polemica su questo pezzo, mi scuso se non è stato chiarito in maniera esplicita ma, errore mio, ritenevo fosse scontata la non esistenza di alcun tunnel tra Ginevra e il Gran Sasso.

Pertanto lo ribadisco: non esistono tunnel che attraversano l’Italia e arrivano al Gran Sasso, mi spiace per chiunque c’abbia sperato ma non è così.