Berlusconi: “Ci manca solo che i magistrati vengano prima della crisi finanziaria”

0
21
berlusconi-barroso

Leggendo le notizie dei giornali, che insinuano che il premier andrebbe a Strasburgo ad incontrare Barroso solo per ‘fuggire’ alla seduta in tribunale, Berlusconi si è adirato e non poco.  Pare che sia sbottato al telefono lamentandosi in questo modo: “Ci manca solo che i magistrati vengano prima della crisi finanziaria, ma fatemi il piacere…”.
Secondo il Presidente del Consiglio, tali insinuazioni sarebbero false e vergognose anche perché “Ho il dovere di andare a Bruxelles e Strasburgo, figuriamoci cosa direbbero se non lo facessi e invece si ironizza sul fatto che si rinvia un incontro con questi magistrati, è semplicemente pazzesco”.

Dopo aver trascorso la giornata in Francia, dove è andato a trovare la figlia, Berlusconi è tornato ad Arcore e non si è tenuto niente dentro.
Inoltre, le indagini in questione sarebbero pazzesche, come le insinuazioni sul suo conto, perché tratterebbero di un’indagine “per un’estorsione che non è mai accaduta, su alcuni fatti per i quali non è chiara la competenza”.
Sostanzialmente, secondo Berlusconi l’incontro in tribunale con i giudici per chiarire una questione riguardante estorsioni e giro di escort, che lo vedrebbe coinvolto in prima persona, non ha nessuna priorità rispetto ad un incontro a Strasburgo con il Presidente della Commissione Europea.

Infine, il premier non trascura di ricordare quanto la sua attività, e quella di Tremonti, in Italia per mettere fine alla crisi, tramite la manovra finanziaria, sia stata una mossa “che ha salvato l’Italia”, ma anche un punto di equilibrio sociale, perché “soltanto ai contribuenti più facoltosi, con redditi dai 300 mila euro in su, è stato chiesto un onere del 3%. Ed è l’unica eccezione al principio che ho sempre rispettato, di non mettere le mani nelle tasche degli italiani”. Così, ha aggiunto il Cavaliere, “abbiamo tutelato i risparmi delle famiglie e abbiamo esentato dai sacrifici le fasce sociali più deboli. “Così abbiamo salvato i nostri conti e in definitiva abbiamo salvato i risparmi dei cittadini italiani”.

Aggiunge: “Io ho fatto il miracolo di mettere d’accordo tutti e completare la manovra entro il venerdì sera, sono andato in conferenza stampa e ho detto che non era la manovra che consideravamo definitiva perchè sapevamo bene che
può essere migliorata”.