Terremoto Emilia Romagna: le indicazioni per aiutare

0
162
terremoto-emilia-romagna

A seguito della nuova scossa di terremoto avvenuta ieri mattina alle 9 in provincia di Modena, le vittime sono salite a 17, mentre il numero degli sfollati ha raggiunto quota 13mila. I feriti sono circa 350 e le scosse successive alla prima, più potente, della mattinata di ieri sono state 228. 

Nonostante i campi allestiti per accogliere gli sfollati e l’aiuto della protezione civile, si può contribuire all’assistenza della popolazione emiliana tramite l’invio di un sms solidale. Il numero è 45500, gestito dalla Regione Emilia-Romagna e dalla Protezione civile nazionale, e permette di inviare la somma di 2 euro.
È stato anche avviato il procedimento per una raccolta fondi, da parte della Regione Emilia-Romagna, per far fronte ai costi del terremoto. È utilizzabile sia da privati che da enti pubblici.

I privati possono effettuare un versamento sul c/c postale n. 367409 intestato a Regione Emilia-Romagna – Presidente della Giunta Regionale – Viale Aldo Moro, 52 – 40127 Bologna; oppure inviare un bonifico bancario alla Unicredit Banca Spa Agenzia Bologna Indipendenza – Bologna, intestato a Regione Emilia-Romagna, IBAN coordinate bancarie internazionali: IT – 42 – I – 02008 – 02450 – 000003010203; o, ancora, effettuare un versamento diretto presso tutte le Agenzie Unicredit Banca Spa sul conto di Tesoreria 1 abbinato al codice filiale 3182.

Gli enti pubblici, invece, possono effettuare l’accreditamento sulla contabilità speciale n. 30864 accesa presso la Banca d’Italia – Sezione Tesoreria di Bologna.
In entrambi i casi, privati ed Enti pubblici, la causale per il versamento è: Contributo per il terremoto 2012 in Emilia-Romagna.