Giappone: il crollo di un tunnel sottomarino provoca la morte di 5 operai

0
74
thumb250-700 dettaglio2_tunnel-tokyo

 

Il tunnel sottomarino di Kurashiki, in costruzione per una delle raffinerie di petrolio più grandi di tutto il Giappone, nel giro di pochi momenti è collassato su se stesso inondandosi di acqua. Nell’incidente, che è avvennuto alle 12.00 ora locale sulla costa occidentale del Giappone, sono stati coinvolti 6 operai, di cui 5 risultano dispersi, mentre il 6° è miracolosamente sopravvissuto.

Il tunnel, che è in costruzione dal 2010 per l’azienda JX Nippon Oil&Energy, societa’ del gruppo petrolifero JX Holdings Company, aveva una profondità media di 30 metri sotto il livello del mare e un diametro di ben 5 metri. Il progetto di costruzione è quello di riuscire a collegare due unita’ della raffineria, separati da un lungo tratto di mare, che è nata nel 1961 e che ha la capacita’ di raffinare 365mila barili di petrolio al giorno.

Dalle prime indagini sembra che a far crollare la struttura sia stato un consistente smottamento del terreno.