Ragazzo italiano muore a Mykonos, colpito durante una lite

0
60
Stefano-Raimondi-ragazzo-Mykonos

Stefano Raimondi, così si chiamava il ragazzo italiano di appena 21 anni ucciso sull’isola di Mykonos (Grecia) la scorsa notte. Viveva nel piccolo comune lombardo di Ospedaletto Lodigiano e si trovava in vacanza nell’isola che tanti giovani scelgono per la propria estate.

Le ricostruzioni in merito all’accaduto sono diverse, pare che il giovane fosse con alcuni amici al locale Cavo Paradiso quando un gruppo di ragazzi si è avvicinato al loro tavolo. Uno svizzero avrebbe afferrato una bottiglia senza chiedere alcun permesso scatenando l’ira del gruppo di Raimondi. 

Stefano però voleva fare da paciere e ci è andato di mezzo, proprio lo svizzero lo colpisce con la bottiglia. Viene portato subito in ospedale, ma le sue condizioni sono davvero gravi.

Nulla si è potuto fare per salvargli la vita, il ragazzo è morto all’alba. Sgomento nella cittadina natale dove tutti lo ricordano come un bravissimo ragazzo. Il sindaco di Ospedaletto Lodigiano ne parla così: “Un ragazzo educato, tranquillo, lo vedevo spesso quando andavo nello spaccio alimentare dei genitori, non riusciamo a spiegarci una tale tragedia”.

Le autorità greche stanno ancora cercando di fare luce su alcuni punti della vicenda, nel frattempo il ragazzo svizzero e due suoi amici sono stati arrestati.