Nonciclopedia chiude: colpa di Vasco Rossi

0
50
vascorossi-Nonciclopedia

Avete mai sentito parlare di Nonciclopedia? Molto probabilmente si.

Si tratta di un portale che si occupa di “ridicolizzare” la sorella maggiore Wikipedia, famosa in tutto il mondo. Come sul famoso sito, anche qui gli utenti hanno (o meglio dire, avevano) la piena libertà di scrivere e di leggere. In chiave ironica e beffarda concedeva la possibilità di parlare di vari argomenti e soprattutto delle persone famose.

Una sorta di enciclopedia satirica che, con i suoi toni satirici, impersonifica una parodia di Wikipedia. Lo spunto nacque dalla nascita della versione inglese denominata Uncyclopedia, quindi non si tratta di un’idea originale, ma è riuscita ad evolversi in modo vincente anche nel nostro paese.

Nel territorio italiano, a quanto pare, gli artisti non sanno gestire la satira come ci riescono le star britanniche. Difatti, le pagine di Nonciclopedia deridono personaggi famosi con una comicità unica che sicuramente riesce a strappare un sorriso, se non una sonora risata.

Chiunque può partecipare! Sei interessato? Allora ringrazia il famoso cantante Vasco Rossi, poichè lui ha eliminato la possibilità di poter scrivere su questa fantastica enciclopedia comica. Il celebre artista ha sguinzagliato il suo team di avvocati per accusare, nel 2010, la sezione dedicata alla sua persona. Secondo i legali di Rossi, le pagine contenevo messaggi gravemente diffamatori.

Nonciclopedia ha spiegato la vicenda affermando di aver risposto ai legali del cantante in questo modo:

Nonciclopedia risponde all’avvocato, spiegandogli brevemente cos’è Nonciclopedia, che non è in grado di fornire i dati degli utenti, mostrandosi infine disponibile a eliminare dalla pagina le parti diffamatorie che saranno indicate dallo stesso avvocato, come già successo in passato con altri personaggi che hanno segnalato la loro pagina.

In seguito a questo messaggio, i legali di Vasco hanno deciso di non rispondere ma di rivolgersi a forze superiori, difatti, molte volte gli amministratori del noto sito sono stati convocati dalla polizia postale.

Il 3 ottobre del 2011 sarà una data da ricordare. In questo giorno Nonciclopedia ha deciso di chiudere i battenti in seguito alle accuse alzate da Vasco Rossi che ormai sono divenute troppo difficili da gestire. Questo è quanto si legge sul portale:

Nonciclopedia chiude i battenti a tempo indeterminato per colpa di quelle persone che si prendono troppo sul serio. Un sentito ringraziamento a VASCO ROSSI ed i suoi avvolt… avvocati.

Il celebre artista, amato da grandi e piccoli, ha portato il team del sito a prendere questa dura decisione. Un cantautore saturo di esperienze dure, come droga e la detenzione, non ha saputo sopportare le critiche ironiche di Nonciclopedia.

Si attende una dichirazione, o meglio una spiegazione, da Vasco Rossi.