Museo archeologico di Napoli: allarme fantasma

0
40
ee221c88c1b4270a23b90079970124a5

NAPOLI- L’allarme di alcuni operai, intenti ad effettuare dei lavori all’interno del Museo archeologico di Napoli, ha allertato tutti al punto da chiedere l’intervento di esperti ‘ghostbusters’ ad accertare l’avvistamento di quella che sembrerebbe la sagoma di una bambina.

‘Sono successe cose strane’, avvertono gli operai: oggetti spostati, secchi che da pieni sono stati trovati vuoti, fino alla foto che proverebbe le ipotesi innalzate.
A raccontare la curiosa vicenda e’ stato l’architetto Oreste Albarano, nominato dal ministero per i Beni Culturali come responsabile dei lavori al Museo che, tra l’altro, dice di non credere ai fantasmi. Pertanto, a seguito delle sollecitazioni di alcuni operai, si e’ recato personalmente al Museo. Ha effettuato diverse foto con il suo cellulare che hanno rovesciato la sua incredulità: sullo sfondo di una delle foto scattate è comparsa la sagoma di una bimba che, secondo quanto e’ stato accertato, non e’ la figlia di nessuno degli operai impegnati al Museo.
Da qui il coinvolgimento di alcuni esperti, docenti universitari, che a settembre dovrebbero arrivare a Napoli, a caccia di fantasmi.
Che i fantasmi esistano o no, potrebbe trattarsi di una semplice trovata pubblicitaria?

Milena Morreale