Giallo a Torino: uomo ucciso, bruciato e poi gettato in strada

0
71
uomo carbonizzato in strada

Borgaro torinese, intorno alle 8 di stamani, frazione Villaretto, in via Santa Cristina 56, vicino all’Isola del Pescatore, alcuni passanti si sono trovati di fronte ad uno scenario orrendo: un corpo semi-carbonizzato gettato in un fosso a lato della strada e subito hanno lanciato l’allarme ai carabinieri.

Sul posto sono intervenuti gli agenti del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale e Compagnia di Venaria che hanno immediatamente dato luogo alle indagini per accertare le cause della morte.

In un primo momento, non è stato facile identificare nemmeno se si trattasse di un uomo o di una donna e l’identità del cadavere è ancora sconosciuta ma a poche ore dall’inizio delle indagini, coordinate dal pm Gabriella Viglione, si è accertato che si tratta di un uomo di carnagione chiara, tra i 30 e i 40 anni di età, alto circa un metro e cinquanta centimetri e vestito con una tuta e scarpe da ginnastica. La causa della morte è sicuramente stata un omicidio poiché sono state riscontrate due ferite sulla fronte ed il corpo aveva una corda passata intorno alle ginocchia e sotto le braccia.

Il delitto forse è stato commesso in un posto diverso e poi il corpo è stato legato e trasportato sul luogo del ritrovamento, invece, per quanto riguarda invece l’origine delle due ferite sulla fronte (arma contundente o fori di proiettile) bisognerà aspettare l’esito dell’autopsia.