Folignano, neonato seppellito vivo?

0
126
Scomparsa_Jason_280xFree

Si è ancora a caccia di certezze a Folignano. Le indagini sulla scomparsa del piccolo Jason proseguono a ritmi serrati.

Il bimbo, di quasi due mesi e mezzo, è stato come risucchiato dal nulla: di lui nessuna traccia. Da qualche giorno si sta avvalorando l’ipotesi secondo cui il piccolo sia stato seppellito vivo dai genitori in un boschetto a Castel Trosino.

Lo racconta la madre, Katia Reginella, agli inquirenti, sostenendo di aver perso l’equilibrio con in braccio Jason, che avrebbe poi battuto la testa. La donna, affetta da gravi disturbi psichici, ha rilasciato altre dichiarazioni sconclusionate e prive di senso. La cosa lascia ben sperare. Il bambino potrebbe esser stato semplicemente stordito e abbandonato, tant’è che il corpo non è ancora stato pervenuto.

Il padre del neonato (non biologico), Denny Pruscino, smentisce la sua morte. Secondo l’uomo il piccolo sarebbe stato affidato a degli amici di famiglia e portato con loro all’estero. Il giovane presenzierà con i Ris all’esamina dell’appartamento in cui viveva con la moglie a Piene di Morro.

La coppia, di origini abruzzesi, aveva altri due figli, entrambi invalidi, che son stati sottratti alle cure genitoriali dalle autorità per sospetto di maltrattamenti vari. Ad oggi, i Pruscino sono in stato di arresto con l’accusa di sevizie minorili, abbandono di minore e occultamento di cadavere.