Camorra: arrestato il boss latitante Polverino

0
93
300x01331115134819Polverino arresto 1997

Durante un posto di blocco nei pressi di Jerez de la Frontera, Andalusia, i carabinieri del Nucleo investigativo di Napoli in collaborazione con il personale dell’Uco (Unidad Central Operativa) della guardia civil spagnola, hanno arrestato Giuseppe Polverino, latitante incluso nell’elenco dei ricercati di massima pericolositàche viaggiava in compagnia di Raffaele Vallefuoco,  anch’egli un personaggio di spicco del clan.

Giuseppe Polverino, 53 anni e a capo dell’omonimo clan camorristico che gestice un impero fondato sugli illeciti per un totale di oltre 1 miliardo di euro, aveva tentato di sottrarsi alla cattura mostrando un falso documento d’identità, ma gli uomini dell’Arma hanno saputo riconoscere comunque il boss procedendo immediatamente all’arresto.

Per Polverino e Vallefuoco, entrambi ricercati da tempo in tutta Europa, i carabinieri hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere chiesta dalla direzione distrettuale antimafia partenopea per associazione di tipo mafioso e associazione finalizzata al traffico e spaccio di stupefacenti aggravata dal metodo mafioso.