Arrestato il vandalo di Piazza Navona e Fontana di Trevi. Alemanno: “nessuna clemenza”

0
21
vandalo_piazza_navona

Volevo attirare l’attenzione a causa di problemi personali che ho avuto per vicende con la magistratura. Ma sono rimasto sorpreso quando nessuno dei passanti mi ha fermato”.
Queste le parole dell’uomo che sabato scorso ha danneggiato con un sampietrino la Fontana del Moro a Piazza Navona e parte di Fontana di Trevi. Si tratta di un romano senza fissa dimora di 52 anni. Ha confessato di aver deturpato entrambi i monumenti ed è stato arrestato dai carabinieri, che riferiscono che l’uomo alternava momenti confusionali a momenti di lucidità.

Il riconoscimento è avvenuto grazie all’aiuto delle telecamere di sicurezza, in quanto l’uomo, una volta fermato, era sprovvisto di documenti d’identità, ma la sua corporatura e gli abiti che indossava ne hanno reso possibile l’arresto. Infatti, i video riportano le immagini di uomo di corporatura robusta, alto un metro e 75 cm, di circa 45-50 anni con indosso delle scarpe “Converse”. Esattamente l’identikit  della persona arrestata.

Il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, ha predisposto che il vandalo sia trattenuto in ospedale perché riporta “evidenti segni di squilibrio” e che sia sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Inoltre, considerato che il reato di cui è colpevole non permette l’arresto per un tempo superiore alle 24 ore, il sindaco ha voluto ovviare a questa “carenza legislativa” proprio tramite il trattamento sanitario obbligatorio.
Alla notizia dell’arresto, lo stesso Alemanno aveva rivolto “un grande plauso ai carabinieri che hanno individuato e fermato lo scellerato. Mi auguro adesso che a questo criminale venga data una punizione esemplare, senza scarcerazioni facili. Chi colpisce un monumento artistico può essere capace di qualsiasi violenza e qualsiasi follia, quindi nessuna clemenza”.

L’assessore alla Cultura di Roma Capitale Dino Gasperini, durante i lavori di restauro della fontana di Piazza Navona, ha dichiarato  che “il Comune si costituirà parte civile e faremo pagare tutti i danni alla persona che ha causato i danni alla Fontana”.