Addio a Licitra. Gli organi salvano tre vite.

0
73
licitra

Il centro regionale trapianti ha reso noto che nella mattinata del 5 settembre gli organi del tenore Salvatore Licitra, scomparso all’età di 43 anni, (dichiarato in morte cerebrale dopo nove giorni di coma a causa di un incidente stradale) hanno salvato ben tre pazienti che erano in lista d’attesa. La camera ardente sarà aperta dal primo pomeriggio nel foyer d’ingresso del Teatro Massimo Bellini di Catania. Al Teatro Massimo Bellini con grande enfasi hanno dichiarato che “accogliendo per l’ultima volta il grande tenore siciliano, esprime tutto il proprio cordoglio e il proprio rimpianto per la perdita di una delle voci più limpide e importanti del mondo dell’opera e dell’uomo dalla grande umanità e dal tratto signorile”. L’ultima volta che aveva cantato al Bellini, nel periodo di novembre del 2007, aveva impersonato il ruolo di Mario Cavaradossi in Tosca di Giacomo Puccini. Proprio con quest’opera era divenuto famoso e conosciuto dal grande pubblico.

120431879-145d5014-b9be-49c2-8d43-b10cfeb73475

Il fegato e il rene sinistro sono stati trapiantati all’Ismett di Palermo rispettivamente su un uomo di 53 anni di Catani e ad un paziente di 57 anni di Palermo. Invece il rene destro lo ha ricevuto un paziente di 37 anni di Barcellona Pozzo di Gotto (Messina) al Civico di Palermo. Le cornee al momento , in attesa di trapianto, sono conseravte alla Banca degli occhi dell’ospedale Cervello di Palermo.

E lucevan le stelle – Tosca    http://www.youtube.com/watch?v=BlwXbUVBucE