Accordo Costa Crociere – Consumatori: 14mila euro di indennizzo a testa

0
81
costa concordia

 È giunto ad una conclusione l’accordo tra Costa Crociere e le associazioni nazionali dei consumatori circa gli indennizzi da versare ai passeggeri della nave naufragata. L’accordo prevede che ogni passeggero riceva 3mila euro di rimborso e 11mila euro di indennizzo, per un totale di 14mila euro. Ciò non riguarda le famiglie delle vittime e dei feriti per i quali si dovrà tener conto dei singoli danni subiti.

Dal testo si può leggere che “dopo una lunga e serrata trattativa si è conclusa stamane, con un accordo molto soddisfacente la fase della vertenza relativa ai rimborsi e risarcimenti per i passeggeri coinvolti. E’ un importante risultato che varrà e potrà coinvolgere, come noi auspichiamo i passeggeri con nazionalità di oltre sessanta paesi senza distinzione alcuna. Per la prima volta inoltre si è affrontato con soddisfazione e in termini extra-giudiziali una questione così rilevante in cui vengono riconosciuti non solo i rimborsi e non solo i danni patrimoniali ma anche quelli per danno sistenziale“. 

 

Intanto, il commissario delegato all’emergenza al Giglio, Franco Gabrielli ha dichiarato che il lavoro di pompaggio del carburante slitterà di qualche ora, da domani a domenica e lo scafo della nave, al momento, sembra stabile e non rischia di muoversi. 

La Procura di Grossetto sta cercando la 25enne moldava che la sera del naufragio è  stata vista in compagnia del comandante Schettino a bordo della nave. La giovane sembra essere sparita nel nulla, ma è necessaria la sua presenza per chiarire le varie fasi del naufragio.
In corso, invece, l’interrogatorio al vice di Schettino, Ciro Ambrosio.