80° Pitti Uomo 2011: la moda maschile

0
22
pitti11

Una miriade di novità sono ancora in esposizione alla famosa kermesse del Pitti Immagine Uomo 2011 di Firenze che, iniziato il 14 giugno si concluderà il 17.

Un incontro imperdibile e fondamentale per la moda italiana e internazionale.
Circa 1000 marchi in esposizione alla Fortezza del Basso che contano oltre 150 negozi italiani e più di 550 esteri. La piattaforma, dedicata ai nuovi progetti nel settore moda, è una vetrina importante dove conoscere artisti e marchi interessanti tra cui Chanel, Crust, Franco Bassi, Canadiens, Alberta Ferretti, Andy Richardson, Pirelli, Hugo Boss Selection, Oliviero Toscani, Modfitters, Refrigue e tanti altri.
Grandi griffe che, in attesa delle più famose passerelle internazionali, hanno in serbo per noi tante news, a partire dalle selection delle nuove campagne pubblicitarie per il prossimo autunno inverno 2012.

Chanel, con la sua campagna pubblicitaria Chanel A/I 2011-12, realizzata sotto la direzione artistica del genio creativo Karl Lagerfeld, ‘punterà su uno stile rock e impertinente‘. Al Pitti vengono proposti tailleur con dettagli rock e aggressivi, che sono completati dagli accessori della prossima collezione autunno inverno 2011/2012 che, infatti, propone  polacchini ed anfibi in coccodrillo o pelle nera con gambali di tessuto tweed, bijoux di metallo con strass e pietre semi preziose, borsine Mademoiselle in alligatore effetto invecchiato e tracolla in metallo. Un look assolutamente grunge quello proposto dalla grande Maison, ma che non può dimenticare i suoi grandi classici. Non possono mancare le borse matellasè sia in pelle sia in feltro, nelle linee a tracolla o grandi shopping, dove trionfano il grigio in tutte le sue sfumature e il nero e il rosso.

Modfitters, che si ispira ad una generazione di giovani che con la loro voglia di libertà ed indipendenza hanno archiviato tutto ciò che era considerato “past” per proiettarsi verso il moderno: “the mods”. Modfitters non fa altro che incentivare i giovani nella costante ricerca della libera espressione del proprio stile, reinterpretando il passato e rinnovandolo, prendendo il meglio della società contemporanea. E’ per questo che il ‘chino’ viene lavorato per affacciarsi allo stile della generazione contemporanea che si traduce in effetto ‘vissuto’ ottenuto lavorando su vestibilità, lavaggio, colore e sulla cura dei dettagli. I chinos sono i jeans del momento che con, il loro stile e con il gioco di diversi colori, offrono un’alternativa attuale e dinamica al classico denim.

Altro interessante marchio al Pitti Uomo 2011 è un assaggio della collezione A/I 2011-12 di un altro grande brand con una nuova linea, totalmente indipendente e innovativa, vale a dire la collezione Boss Selection di Hugo Boss, disegnata da Kevin Lobo, director anche del menswear Boss Black. Una collezione che si distingue dalla linea Black per il nuovo logo e per un’impronta molto più tendente al lusso, ma che come afferma David Lobo ‘si può anche indossare tutti i giorni della settimana’. La linea si rivolge ad una fascia di consumatori di età compresa tra i 35 e 50 anni. La Selection, mirata al Dandy style e casual elegante ricerca materiali pregiati e lavorazioni artigianali con particolare attenzione ai dettagli tutti handmade. Modernità, esclusività e lusso sono i punti focali della selection, sia che si tratti di abiti formali e eleganti e sartoriali, sia di capi sportswear e casual. Per il vero ‘dandy’ non mancano completi a tre pezzi retrò, giacche doppiopetto con risvolto, giacche più sportive in cachemire, blazer di lusso e abbigliamento casual, ma allo stesso tempo elegante e alla moda.

Ma a Firenze, la moda maschile A/I 2011-2012 punta anche sull’effetto usato per un guardaroba new vintage. Capi che sembrano usciti da vecchi bauli, ma che si fondono in soluzioni all’ultima tendenza! Si propongono atmosfere montane con capispalla e giacche sartoriali per affrontare i freddi invernali. Ritornano i cardigan e le lavorazioni a trecce per caldi maglioni british. E per gli sportivi jeans effetto vissuto, stivali e giubbotti in pelle lavati e tinti a mano. E ancora stampe e grafiche in stile rock e con elementi militari. Immancabile il parka, il travel jacket multi tasche, l’eskimo e il piumino, il tutto in una sempre più ricercata comodità, a partire dalla scelta dei tessuti.

Questo è solo un piccolo assaggio di quello che è in corso di presentazione a Firenze. Quindi, se non avete intenzione di aspettare che le nuove collezioni escano allo scoperto correte al Pitti!!

Milena Morreale