Si ‘e stelle

0
74
Stelle

Si ‘e stelle te veren’annura

quanne te spuoglie sulo pe mmè,

se suicidano pa’ ggelusia;

si ‘o sole te guarda a matina

quanne tu ride felice cu mmè,

pur’isso felice addiventa

e ppure a terra addiventa cucente

p’ò calore ‘e stu sole cuntento,

cucente d’ammore, d’ammore pe ttè!

Ma è ammore chello ca provo pe ttè?

Ammore, je ò ssaccio che d’è?

E, soprattutto tu, ‘o ssaje tu che d’è?

Sta parola ca sempe dicimme

cu a speranza e fa na cazzimma

e che spesso, invece cumbina,

sulamente tristezza e rruvina,

ed allora, ho penzato pe ttè,

ca si è overo ca vuò sul’ a mmè,

nun c’è abbisogno e dicere ammore

cu a paura e ce fa male ‘o core,

ed allora t’imploro in ginocchio,

guardammece sempe ,je e te, int’ all’uocchie!