News

0
38
 
 
 
Gli ultimi sono stati tempi cupi soprattutto a causa della terribile serie di terremoti che sta sconvolgendo la meravigliosa Emilia e città situate in zone limitrofe, e noi tutti siamo vicini a quella gente che nelle tendopoli aspetta tremando una nuova scossa e piangiamo le vittime, l’economia in ginocchio, l’immenso patrimonio culturale andato in polvere.
Ma, sempre e comunque, continuano ad accadere fatti e la nostra classe politica continua imperterrita, non solo a parlare, ma anche a far parlare si sé con garbo e ineffabile grazia.
 
“Tempi duri per il ministro del Lavoro Elsa Fornero”. Tutto ma, per favore, che non pianga di nuovo!
 
Alfonso Papa, accusato di concussione, favoreggiamento, violazione del segreto istruttorio, è di nuovo in Parlamento. Ognuno al suo posto.
 
“Resa dei conti alle Generali: Perissinotto: non voglio dimettermi”. E’ proprio un vizio generale.
 
Margherita, Rutelli: «Nessun mistero sui 50 milioni: bilanci trasparenti». I soldi sono spariti: più trasparenti di così 🙂 🙂
 
“Bossi: non vado in pensione”. Ci mancherebbe, lui va in hotel 7 stelle!
Ai cittadini chiedono lacrime e sangue ma a Slot e videopoker regalano 285 milioni. Come sono giocherelloni i nostri politici 🙂
 
Obama: “La crisi europea pesa su tutti” -Multinazionali in fuga”. Insomma, non pesa proprio su tutti, c’è chi fugge e c’è chi resta
(a proposito del terremoto) “Guardando TgCom ho capito che ci sono questi Appennini che sono nel sottosuolo e che tentano di uscire piano piano” (B.D’Urso – citazione)