Sta per arrivare nelle sale “Poker Generation”

0
169
poker-generation

La grande popolarità che il poker online e quindi il gioco del poker in generale sta riscuotendo in questi ultimi tempi in Italia (e nel resto del mondo), non poteva non attirare l’attenzione del settore del cinema. Dopo il mitico Regalo di Natale e il suo sequel più recente, Rivincita di Natale, arriva così nelle sale italiane il prossimo 16 marzo, un nuovo film sul poker, dal titolo Poker Generation. Il giovane Gianluca Mingotto, che in passato si è occupato di video e di fotografia, firma il suo primo lungometraggio, un film generazionale sul poker, o più precisamente, su una delle sue varianti più popolari, il Texas Hold’em.

La pellicola era stata presentata in anteprima a Sorrento in occasione delle Giornate del Cinema tenutesi dal 29 novembre al 3 dicembre scorso. Al film è stata dedicata un’intera giornata: dopo la proiezione sono seguiti incontri sul tema del poker e una serata di gala, durante la quale il culmine è stato un piccolo torneo dimostrativo di poker, che ha attirato vari vip e al quale non poteva mancare Diego Abatantuono. L’interprete dell’indimenticabile Franco Mattioli nel film di Pupi Avati che ha lasciato un ricordo indelebile nelle menti dei tanti appassionati del gioco, ha messo da parte il poker all’italiana di Regalo di Natale, cimentandosi per un paio d’ore con la variante texas hold’em, vale a dire quella usata nel film di Mingotto. Abatantuono era seduto a lato di Andrea Montovoli, il protagonista di Poker Generation, come se si volesse effettuare un simbolico passaggio di consegne tra i due attori. Alla serata (ed ovviamente al tavolo da gioco) erano presenti anche i due giocatori di poker professionisti Filippo Candio e Fabrizio Baldassari in rappresentenza dei tanti giocatori italiani di poker che hanno preso parte al film.

Nel film Montovoli interpreta Tony, il più grande di due fratelli e una sorella provenienti da una famiglia povera di un paesino della Sicilia. Tony è un fan accanito dei film sulla malavita americana e il suo sogno nel cassetto è quello di diventare un giocatore di poker professionista. Suo fratello Filo, interpretato da Piero Cardano, è invece il suo opposto: scontroso e introverso, analizza ossessivamente e meccanicamente tutto l’ambiente che lo circonda a causa della sua sindrome semi-autistica. Tony e Filo si avvicineranno e si uniranno per trovare il denaro necessario per pagare le terapie delle quali ha disperato bisogno la sorellina Maria (Naomi Assenza). Oltre a Francesca Fioretti, ex concorrente del Grande Fratelli, nel cast annoveriamo anche le partecipazioni straordinarie di Lina Sastri e dell’attore-doppiatore Francesco Pannofino.

 

Il film è stato prodotto dalla Bros Group Holding Ltd ed il trailer è attualmente  mostrato nelle sale cinematografiche.  Staremo a vedremo se questo film darà il la ad un nuovo filone del cinema italiano, dove, per la gioia dei tanti appassionati sempre più numerosi, il poker ed il gioco d’azzardo in generale non saranno più solo una cornice marginale, ma dove invece daranno un contributo notevole alla sinossi, quasi quanto un personaggio.