Fast & Furious 8: nella ricerca del nuovo registra

0
113
Fast-furious-logo-fast-furious

Dopo l’incredibile successo ottenuto dal lancio del settimo capitolo, la celeberrima saga Fast & Furious sta per aggiungere un altro trofeo alla propria collezione: l’ottavo episodio di una delle storie più amate e seguite dal pubblico di ogni età è già in cantiere, pronta a infrangere gli attuali record di incasso e a stabilirne di nuovi come ormai accade da copione nel caso di questa action saga che ha come tema principale il settore automobilistico unito ad una giusta dose di azione. Basti pensare che l’ultimo film appartenente alla serie è riuscito ad incassare una cifra che supera il miliardo e mezzo di dollari sconfiggendo la concorrenza di produzioni del calibro di Jurassic World.

La certezza di una vittoria da capogiro al Box Office, tuttavia, non sta rendendo facile la vita alla Universal, che in questo momento si trova in crisi a causa della mancanza persistente di un regista per il nuovo film: James Wan, che ha diretto Fast & Furious 7, ha infatti deciso di tornare a dedicarsi alla sua reale passione, ossia il settore dell’horror low budget, e ha già ottenuto l’incarico di dirigere L’evocazione – The Conjuring, nonché Acquaman.

Tra i motivi che hanno spinto il regista del settimo capitolo ad abbandonare la produzione ha influito, come da lui stesso affermato, anche il grande numero di problemi sorti in seguito alla morte di Paul Walker, uno dei grandi protagonisti della serie cui scomparsa non ha comunque impedito alla produzione di continuare nel girare nuovi episodi. Sembrerebbe infatti che Wan abbia eccessivamente accumulato stress dovuto all’enorme carico di lavoro derivato dalla necessità di riscrivere ed adattare le scene, fino al lavoro dietro agli effetti visivi impiegati per far figurare il defunto e amato Walker nel settimo film, che era già in lavorazione prima della sua morte.
Anche lo storico regista del franchising Justin Lin ha declinato l’offerta della Universal di tornare a dirigere il cast che conosce molto a fondo, esprimendo la propria preferenza per il nuovo Star Trek Beyond.

Sono al momento diffusi numerosi rumour relativi alla possibilità che Vin Diesel, figura cardine all’interno del colosso americano, desideri prendersi carico della direzione dell’ottavo capitolo. Tuttavia, la produzione non ha fino ad ora accettato la presunta candidatura dell’attore, che sembra comportarsi in maniera particolarmente esigente fino ad arrivare a cercare di imporre la propria visione. Per questo motivo, sembra per ora naturale la scelta di proseguire nella ricerca di un nuovo regista da parte della Universal, che continua ad auspicarsi un successo pari almeno a quello ottenuto con l’ultimo film.

Il rischio maggiore relativo alla difficoltà implicata dal trovare un nuovo regista che possa dimostrarsi all’altezza delle aspettative della produzione e del pubblico, è rappresentato dalla possibilità che la data di uscita dell’ottava puntata di Fast & Furious possa subire dei ritardi non meglio specificati: al momento, il debutto del film sul mercato cinematografico è previsto per il mese di Aprile 2017, pertanto sembra ragionevole affermare che ci sia ancora tempo sufficiente a risolvere tutte le problematiche. D’altro canto, una produzione del carico di questa saga necessita di tempi piuttosto prolungati in modo da curare nei minimi dettagli la riuscita del nuovo capitolo.